Odi il lunedì?Senza categoria
il lunedì come condanna! Può realmente un lunedì essere una condanna? Non credo! Il lunedì è solo un ricominciare senza mai aver smesso. Il lunedì è la fortuna di chi ha un lavoro e di chi ha anche un week end per poter riposare dal lavoro di una settimana. È da quando siamo usciti dal […]
Quelli del primo maggioSenza categoria
Il primo maggio é sempre stato per me un giorno di musica e sole, da concertodelprimomaggioaroma dove era facile perdersi con disinvoltura per deliranti incontri. Eravamo tutti social, anche se non era un termine in voga, erano social anche quelli di destra, erano social anche gli apartitici come me, erano social anche chi non mangiava […]
…week end 1^ e unica parteSenza categoria
…e poi arriva, finalmente, il venerdì pomeriggio: un’oretta di palestra; un po’ di sano e devastante calcio, il tanto giusto per capire che è tempo non solo di appendere le scarpette al chiudo, che sarebbe anche un gesto onorevole, ma addirittura di chiuderle per sempre in qualche angolo da dimenticare della cantina; e magari una […]
Una generazione al confine del mondoSenza categoria
Da quando ho avuto il senno per la scrittura ho sempre avuto in testa l’idea per un libro. Un’idea malsana che ancora coltivo e che rimane accartocciata, come quei tentativi scarabocchiati alla rinfusa e gettati attorno a un cestino in attesa di essere raccolti da altri. Il problema è che non ho un’idea di libro […]
….e guardo fuori dall’oblò – introSenza categoria
Vivere in un paesello non è come vivere il paesello. Un semplice articolo cambia la prospettiva, la dimensione. Per vivere il paesello bisogna conoscerlo, bisogna amarlo e odiarlo. Il paesello è parte dell’identità di ognuno di noi, così come è parte di una collettività che si riconosce. Un paesello è uno dei tanti, il paesello […]
…e piazzo la svegliaSenza categoria
Il tempo è incerto di questi tempi. Ritualmente piazzo la sveglia sempre alla stessa ora, anche se poi mi sveglio sempre a un’ora diversa. Si sente l’eco di un aereo lontano, un rombo di viaggiatori notturni e mi verrebbe da fantasticare. Facebook riempe di parole inutili le pause ridotte e vince sulla carta perché si […]
….si usano ancora i blog?Senza categoria
Perché alimentare un blog, cosa ci si può scrivere dentro? Ormai tutto finisce tra le pagine di Facebook. Ma chi li legge più i blog? Preferiamo leggere fugaci messaggi inutili e pieni d’errori d’ortografia che perdere troppo tempo in lungaggini altrui. Twitter era nato proprio per questo, brevi messaggi che li leggi mentre bevi il […]
Cosa c’è dentro….Senza categoria
Cosa c’è dentro…. Cosa c’è dentro il frigo Cosa c’è dentro il freezer Cosa c’è dentro quell’aereo che luccica nel cielo Cosa c’è dentro quel treno che mi passa accanto nella notte Cosa c’è dentro giornate di pioggia intensa Cosa c’è dentro ai tuoi occhi Cosa c’è dentro i miei Cosa c’è dentro le parole […]
Cimitero delle parole in disusoSenza categoria
Ho sonno ma non vorrei dormire, vorrei attraversare tutta la notte per avere il tempo di fare tutto quello che non ho fatto oggi, e non mi basterebbe comunque. Ho in testa un cassonetto colmo di parole stipate l’una sull’altra senza una precisa logica, ma gettate come in attesa di essere ripescate, ma intanto le […]
Il talentoSenza categoria
A Trento é tempo di workshop e Sebastiano Zanolli, manager d’azienda, scrittore e vincitore del Premio Città Impresa 2012, un uomo comunicativo, creativo, a tratti geniale, non poteva certo mancare a un workshop organizzato da JobTrainer e condotto da Massimo Piazzi. Dice Zanolli che in tempi di crisi come questa è necessario vendersi meglio Non […]