Chi c’era e cosa si è detto alla presentazione del libro di Maria Antonietta Spadorcia

Chi c’era e cosa si è detto alla presentazione del libro di Maria Antonietta Spadorcia
“Leggendo questo libro ho avuto voglia di cambiare sesso e di diventare madre. Ho avuto tutte le tue nausee, le doglie e anche un travaglio molto tormentato. Hai raccontato la tua esperienza con estrema precisione, vivendo e soprattutto trasmettendo ogni dettaglio. È questo il primo dovere di uno scrittore”. Così il giornalista e scrittore Roberto Gervaso, nella foto, ha aperto il suo intervento alla presentazione di “Di corsa e di carriera” (Male Edizioni), il primo libro di Maria Antonietta Spadorcia, giornalista e conduttrice del Tg2, ieri, nella Sala Perin del Vaga dell’Istituto Sturzo a Roma. Insieme all'autrice sono intervenuti Cosimo Maria Ferri, sottosegretario alla Giustizia, Simonetta Matone, sostituto procuratore generale presso la Corte di Appello di Roma, Roberto Gervaso, giornalista e scrittore, Federico Tedeschini, avvocato, Giovanna Astorino, magistrato, Massimiliano Buzzanca, attore, che ha letto alcuni brani, e Luigi Segalerba, editor del volume. Attraverso quattro racconti in forma di diario si narrano le vicende autobiografiche di una giornalista apprezzata sul lavoro che diventa madre dopo i trent'anni e che impara a fare i conti con una vita nuova, fatta di figli, di mamme, di asili e scuole, che devono integrarsi con ciò che prime riempiva le sue giornate, impegni professionali e cene con gli amici. Il tutto severamente scandito, agenda alla mano.​ “Lo stile è svelto, scorrevole, non si fatica a leggerlo, privo com'è di inutili[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>