La Sibilla: produttori di uva e vino in Campi Flegrei

La Sibilla: produttori di uva e vino in Campi Flegrei
Immaginate dei vigneti tra due mari, vicini a pozze sulfuree, impiantati su domus romane, leggende virgiliane tutte intorno: eroi, maghe, vaticini. Sembra l’incipit di una fiaba a sfondo enoico e invece questo posto esiste davvero ed è l’azienda La Sibilla di Bacoli, comune dei Campi Flegrei, a nord ovest di Napoli. Una realtà che altrove sarebbe meta di pellegrinaggio, tanta è la commistione tra storia e fantasia, tra natura e arte. Invece non lo è, e in verità, forse, manco vuole esserlo. I Di Meo, cinque generazioni di viticoltori, se ne stanno abbarbicati – come le talee che mettono radici -  su questa lingua di terra dalla metà dell’800 e la porta è sempre aperta, ma c’è troppo da fare in campagna per dedicarsi esclusivamente all’enoturismo. Il punto più alto non supera gli ottanta metri dal mare che, più che vederlo, si sente. Da un lato il golfo di Pozzuoli, dall’altro quello di Napoli, con in mezzo anche il lago Fusaro, quasi come se l’azienda galleggiasse sulle acque tutt’intorno. E si sente anche la vita di Bacoli, piuttosto chiassosa, arrivare tra i filari. La Sibilla pare un fortino che resiste nel caos urbano che negli anni la terra coltivata se l’è letteralmente mangiata. L’abusivismo edilizio da queste parti era regola e solo da poco c’è stato uno stop. Quanto meno non si costruisce più senza un piano regolatore. Rimangono gli scempi del passato che convivono con la Storia vera: la Piscina Mirabilis, la t[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>