Oyo diventa la più grande catena alberghiera del mondo. Garbe Industrial Real Estate acquista nell’area di Francoforte.

Ritesh Agarwal è nato per essere un imprenditore. Il 24enne fondatore di Oyo Hotels era alle elementari quando iniziò con la programmazione di software. Oggi, la sua catena di hotel basata su app è la più grande in India, e ora si sta preparando ad espandersi in Europa e in Medio Oriente dopo un'enorme crescita nel suo paese d'origine e in Cina. Agarwal aveva 13 anni quando iniziò il suo "primo affare nella vita" - vendendo carte SIM per telefoni cellulari nella sua piccola città nello stato orientale dell'Odisha. Un anno dopo, dichiarò ai suoi compagni di classe della scuola media che voleva diventare un imprenditore, anche se non ne aveva ancora compreso appieno il significato. "Se vuoi essere il ragazzo cool della classe, dicci qualcosa che nessun altro capisce", ha detto Agarwal al Nikkei Asian Review. Scovando la definizione in un dizionario, ha letto che un imprenditore è "qualcuno che risolve un problema e crea un'attività nel processo conseguente". Il problema che ha deciso di risolvere si è presentato quando Agarwal aveva appena 19 anni. Si è reso conto che quasi nessuna delle principali catene alberghiere del mondo gestisce proprietà con meno di 100 camere, ma oltre il 90% degli alberghi rientra in quella categoria - e ha visto grande potenziale in quell'enorme disponibilità di camere non gestita in maniera coordinata. "Nessuno ci ha mai provato," disse. "Così ho deciso di affrontare questo segmento, pensando che un imprenditore avrebbe una probabil[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>