Teach4Learn, quando barattare la conoscenza non ha prezzo

Il baratto: una pratica che sta tornando prepotentemente in auge complice anche la crisi economica. Non serve per forza comprare, si può anche scambiare,  un modo anche per restituire il giusto valore agli oggetti acquistati. E se si potessero barattare anche le competenze? È l’idea che sta alla base del social network Teach4Learn, fondato dal trentenne Paolo Balloni, geometra toscano con una laurea in ingegneria. “L'idea è nata quando, ancora iscritto all’università, mi sono trovato nella situazione di cercare un aiuto per studiare matematica ed ho incontrato un’amica ingegnere interessata ad imparare il funzionamento della libera professione (io ero già libero professionista da tempo). Così abbiamo deciso che lei avrebbe insegnato a me ed io avrei insegnato a lei: un baratto di conoscenza”, scrive sul sito Teach4Learn.com. Lo scambio è piaciuto così tanto a Paolo da desiderare di renderlo accessibile anche ad altre persone: “Amo studiare e credo che imparare sia un’opportunità straordinaria apprezzata da tutti”, ci ha spiegato al telefono. Subito la modalità più semplice per realizzare la sua idea gli è sembrata quella di una piattaforma online. E così a fine 2011 – dopo sei mesi circa dall’intuizione – la prima versione della piattaforma ha visto la luce. Un’idea quindi nata più di tre anni fa: mi sorge spontaneo chiedergli se la crisi economica e il movimento della Decrescita Felice abbiano avuto un ruolo nell’ispirarlo. “A[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>