ChiantiBanca, si affilano le armi in vista dell’assemblea che deciderà per Cassa Centrale o Iccrea

ChiantiBanca, si affilano le armi in vista dell’assemblea che deciderà per Cassa Centrale o Iccrea
Marco Bindelli di Marco Bindelli, vice presidente e consigliere delegato ai rapporti con il Movimento del Credito Cooperativo della Bcc di Civitanova Marche e Montecosaro; dottore commercialista, partner Studio Mancinelli (Ancona) In attesa dell’assemblea dei soci di ChiantiBanca, programmata per il prossimo 10 dicembre al Mandela Forum di Firenze, il contenuto della lettera inviata ai soci dal consiglio di amministrazione di ChiantiBanca e il recente tentativo di impedire al sottoscritto la corretta diffusione delle informazioni, mi inducono a intervenire nuovamente sul tema dell’adesione di ChiantiBanca a uno dei due costituendi gruppi cooperativi nazionali (Iccrea Banca e Cassa Centrale Banca). Oltre ai rapporti di conoscenza di lunga data che mi legano con alcuni soci della banca toscana che mi hanno trasmesso il testo della lettera inviata l’11 novembre scorso a firma del presidente Cristiano Iacopozzi, la necessità di ritornare in argomento discende dalla partecipazione diretta ad alcuni passaggi chiavi vissuti con la banca toscana prima della nomina del nuovo consiglio di amministrazione e dai pregressi rapporti intrattenuti con la precedente direzione di ChiantiBanca; mi riferisco, in particolare, all’atto di recesso totale da Iccrea esercitato lo scorso anno da ChiantiBanca (che le ha consentito di incassare quasi 16 milioni di euro e di realizzare una plusvalenza a conto economico) e alla battaglia portata avanti da quelle Bcc che si sono rib[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>