Stefania

Stefania
Se ne sta lì, seduta sul primo seggiolino della sua fila, quella appena entri a sinistra. Le lunghe gambe fasciate in un paio di skinny jeans scoloriti, accavallate. Testa china sullo smartphone e non degna di uno sguardo i presenti nell'affollata sala di attesa del medico. Mi sembra di conoscerla, l'ho già vista, ne sono sicura. Ma dove? Forse viene al Bagno Delfino? Non mi ricordo di lei in costume. Forse fuori da qualche scuola, a occhio e croce abbiamo la stessa età, magari abbiamo i bimbi alle elementari insieme. Glielo chiederei, se agganciassi lo sguardo. Dovrebbe alzare il viso e la riconoscerei, così, con la luce radente del pomeriggio invernale vedo poco. Non collabora, muta e assorta in chissà cosa. Impossibile entrarci in contatto, nemmeno con un sorriso di circostanza. Mi guardo intorno: una coppia giovanile vicino alla finestra fa le parole crociate, noto che lei è più lesta del marito nel trovare le risposte. Accanto, un crocicchio di vecchiette dai capelli turchini si scambia i malanni come fossero figurine Panini. “Non mi parlare della cervicale, me la porto dietro dall'incidente dell'85, quello che feci col mio povero marito... ho provato di tutto, poi l'anno scorso mia nuora mi ha portato in palestra dove va anche lei, e ora con la posturale sto un po' meglio”. Tutti gli altri sono con i telefoni in mano. Un ragazzotto con le cuffiette per la musica ridacchia da solo, vedo che ha la pagina aperta su Facebook. Poi ci sono due amiche sull[...]

Articoli correlati

  • Quindici anni distanti un secolo17 ottobre 2016 Quindici anni distanti un secolo Era il 2001. Non un giorno qualsiasi ma l'undici di settembre, trascorso giocando a Dungeons & Dragons con gli amici, senza sapere cosa stesse accadendo dall'altra parte del mondo fino a quando non è arrivata la voce che sì, qualcosa era avvenuto. I fatti naturalmente suonano ancora tristi e...
  • Lorenzo16 novembre 2016 Lorenzo Sala d'aspetto. Ritardo. Il maledetto aereo partirà fra più di due ore. Cellulare, che altro. Facebook, naturalmente. Mi ha dato l'amicizia soltanto da pochi giorni e continuo a guardare il suo profilo. Chissà se è lei davvero in queste foto. Sono tutte al mare, spiagge incantate ed acque b...
  • Prendersi cura della batteria dello Smartphone13 marzo 2015 Prendersi cura della batteria dello Smartphone Il fatto che le batterie siano uno dei componenti hardware più importanti per i nostri smartphone è ormai innegabile, ed è importante tanto per la scelta quanto per il corretto e futuro utilizzo del nostro terminale. Non importa se il vostro dispositivo sia un octa-core o se abbia più RAM che un ...
  • L’importanza del (buon) brand storytelling10 febbraio 2016 L’importanza del (buon) brand storytelling Raccontare la storia di un'avventura imprenditoriale, fare cioè storytelling di un brand, è più difficile di quanto sembri. Ci vogliono professionalità e strumenti adeguati. Ma soprattutto è necessaria la storia. O meglio è necessario farla affiorare e saperla offrire a chi legge. Non è così s...
  • Il mio profilo migliore29 settembre 2014 Il mio profilo migliore Tra tutti i miei profili online, il mio curriculum, le cartelle dei medici e la carriera universitaria non trovo più Andrea. La scorsa settimana ho rivisto una mia foto di un viaggio in Portogallo e mi sono ricordato di avere il naso ricurvo, la fotografia riprendeva il lato sinistro del mio vis...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>