Quindici anni distanti un secolo

Quindici anni distanti un secolo
Era il 2001. Non un giorno qualsiasi ma l'undici di settembre, trascorso giocando a Dungeons & Dragons con gli amici, senza sapere cosa stesse accadendo dall'altra parte del mondo fino a quando non è arrivata la voce che sì, qualcosa era avvenuto. I fatti naturalmente suonano ancora tristi e vicini, quel mondo in cui si sono svolti risulta invece lontano e fuori dal tempo. Alieno. Il motivo di questa lontananza? Comodamente adagiato in una tasca, custodito dentro una borsa o dimenticato sul sedile di un treno. Un semplice oggetto che fa da tramite per la grande rete globale di Internet: lo smartphone. Il cambiamento non è più solo il grande avvenimento, la stampa a caratteri mobili, la macchina a vapore, la fine di una guerra o lo sbarco sulla luna. Lo troviamo nella quotidianità, in piccole cose quasi sfuggenti, nell'annuncio di quel telefono costoso con la mela che sembrava solamente una bizzarria o uno sfizio per i più ricchi. Avvenimenti quasi ininfluenti che si trasformano poi in abitudini. Questa mattina pochi minuti dopo essermi alzato già sapevo del nobel a Bob Dylan, delle dichiarazioni del figlio di Dario Fo, della vittoria della Milano del basket sulla corazzata Maccabi. L'altra sera una potenziale accesa discussione su quale di due amici avesse ragione è terminata nel tempo di una ricerca su Google. Ogni volta che capita di fare ritardo a lavoro è possibile avvisare in tempo reale. Sì, anche nel 2001, ma allora chi poteva garantire che qu[...]

Articoli correlati

  • Stefania31 ottobre 2016 Stefania Se ne sta lì, seduta sul primo seggiolino della sua fila, quella appena entri a sinistra. Le lunghe gambe fasciate in un paio di skinny jeans scoloriti, accavallate. Testa china sullo smartphone e non degna di uno sguardo i presenti nell'affollata sala di attesa del medico. Mi sembra di conoscer...
  • Lorenzo16 novembre 2016 Lorenzo Sala d'aspetto. Ritardo. Il maledetto aereo partirà fra più di due ore. Cellulare, che altro. Facebook, naturalmente. Mi ha dato l'amicizia soltanto da pochi giorni e continuo a guardare il suo profilo. Chissà se è lei davvero in queste foto. Sono tutte al mare, spiagge incantate ed acque b...
  • Cosa pensano i mercati della mossa elettorale di Theresa May su Brexit30 aprile 2017 Cosa pensano i mercati della mossa elettorale di Theresa May su Brexit Il commento di Richard Flax, Chief investment Officer di Moneyfarm
  • Prendersi cura della batteria dello Smartphone13 marzo 2015 Prendersi cura della batteria dello Smartphone Il fatto che le batterie siano uno dei componenti hardware più importanti per i nostri smartphone è ormai innegabile, ed è importante tanto per la scelta quanto per il corretto e futuro utilizzo del nostro terminale. Non importa se il vostro dispositivo sia un octa-core o se abbia più RAM che un ...
  • ContentHUB, tutti a scuola di content marketing20 luglio 2016 ContentHUB, tutti a scuola di content marketing Abbiamo sottolineato in diversi post su questo blog il ruolo fondamentale che il content marketing può svolgere nelle strategie di comunicazione complessive di un marchio, nell'ottica di una sua più rapida riconoscibilità e visibilità sul web e conseguente affermazione sul mercato. Negli Stati...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>