Enav: il Piano industriale è innovativo e sostenibile

Il Piano industriale 2018-2022, presentato a marzo dello scorso anno, non ha mai messo in discussione i posti di lavoro. È il messaggio di Enav dopo l'accordo che ieri ha scongiurato lo sciopero di 24 ore dei controllori del traffico aereo indetto da alcune sigle sindacali per il prossimo 15 febbraio, ora rinviato a data da destinarsi. L'intesa è arrivata grazie al tavolo tecnico convocato dal sottosegretario Armando Siri presso il ministero delle Infrastrutture e trasporti. “Mi auguro – ha commentato il ministro Danilo Toninelli – che si trovi al più presto un punto di incontro tra le parti sociali e l’azienda che tenga conto prima di tutto della salvaguardia dei posti di lavoro e della qualità di vita dei lavoratori, senza dimenticare l’imprescindibile necessità di garantire la sicurezza dei voli e dei cittadini che viaggiano”. Anche Enav ha dunque ribadito l’interesse a trovare una soluzione con le parti sociali nella realizzazione di un piano industriale che consentirà di gestire il traffico aereo con un modello organizzativo e tecnologico innovativo in un contesto di forte crescita del traffico aereo e di repentine variazioni della domanda da parte dei vettori. "Come già dichiarato più volte dalla Società, il piano non ha mai messo in discussione il mantenimento dei posti di lavoro", si legge in una nota. L'intenzione dell'azienda, difatti, è quella di "procedere verso una forte politica di investimento in infrastrutture e tecnologie inno[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>