Cimici asiatiche anche nei centri abitati. Senato approva “vespa Samurai”per combatterle

Sciami di cimici asiatiche hanno invaso il nord Italia, dopo le cavallette nelle campagne di Nuoro in Sardegna. Complice anche il caldo improvviso. Si tratta di un insetto pericoloso per l'agricoltura perché deposita le uova almeno due volte l'anno e attacca con le punture meli, peri, kiwi, ma anche peschi, ciliegi, albicocchi e piante da vivai. È stata approvata in Senato la risoluzione che vede l’introduzione della Vespa samurai (Trissolcus japonicus), allo scopo di contrastare il flagello della esotica Cimice asiatica, che tanti danni sta provocando all’agricoltura italiana. La vespa Samurai contro le cimici asiatiche La Vespa samurai è un importante antagonista naturale della cimice nella sua area di origine. Infatti, negli ecosistemi in cui è presente, la Vespa depone le sue uova in quelle delle cimici asiatiche, contenendone in tal modo le popolazioni, senza ricorrere ad agenti chimici nocivi come pesticidi ed insetticidi. Il nome comune con cui è indicato l’antagonista naturale “Samurai Wasp” non deve preoccupare, in quanto questo minuscolo Insetto utile, poco più grande di 1 mm, non ha nulla a che vedere con le comuni e temute vere Vespe. Il CREA, ente di ricerca in Italia sull’agroalimentare, su richiesta del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo, è impegnato con il suo Centro di Ricerca Difesa e Certificazione proprio per lo sviluppo di un programma di Lotta Biologica Classica contro la cimici asiatiche, pe[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>