La coerenza dello stile: 5 cose da sapere per scrivere bene on line

La coerenza dello stile: 5 cose da sapere per scrivere bene on line
Avete mai letto dei msg scritti così prkè cmq anche se tvttb non ho tempo neanche di inserire due vocali in più? E quelli con le frasi piene di puntini di sospensione…come se ci fosse…sempre…qualcosa di…sottinteso? Non sono solo gli adolescenti a scrivere per abbreviazioni: il web in generale va veloce e richiede sintesi e concisione. A volte si creano neologismi e locuzioni inedite (come LOL che significa laughing at loud e si usa per indicare una cosa particolarmente divertente), ma ricordiamoci che non tutto è ammesso e lo stile che adottiamo connota noi e il nostro messaggio. Formattazione del testo Anche se siete nella piccola casella di testo di WhatsApp la formattazione deve esserci. Come in un’email, in un post di un blog o su un libro stampato la spaziatura fra le parole, i paragrafi e gli a capo, l’accorpamento di alcune porzioni di testo per agevolare la lettura e dare senso al messaggio sono necessari. E se non li usate il lettore se ne accorgerà. La grammatica non è un’opinione Essere sintetici non significa essere sgrammaticati, anche se è vero che le frasi troppo lunghe, piene di subordinate ed eccessivamente complesse non sono adatte al web. Se andate su pagine Facebook come Io ti amavo o Morte del congiuntivo, oltre che ai canali social dell’Accademia della Crusca, troverete un mondo di suggerimenti e riflessioni su come scriviamo sul web e sugli errori che facciamo. Il tono di voce esiste anche sui social Al di là di chi lo f[...]

Articoli correlati

  • Google Allo: la chat intelligente è ora disponibile22 settembre 2016 Google Allo: la chat intelligente è ora disponibile Google Allo finalmente disponibile al download tramite apk. Il nuovo servizio di messaggistica intelligente di Google è centrato tutto intorno all'intelligenza del suo assistente che ci aiuterà in ogni momento senza dover uscire dalle conversazioni, ma soprattutto promette d'imparare adattandosi ...
  • Ecco le 3 incognite che intristicono i mercati13 febbraio 2016 Ecco le 3 incognite che intristicono i mercati Il commento di di Pierre Olivier Beffy, Chief Economist di Exane BNP Paribas
  • Bullismo, vittime e carnefici: a ciascuno la sua famiglia complessa11 gennaio 2017 Bullismo, vittime e carnefici: a ciascuno la sua famiglia complessa Marco Matteazzi, Psicologo Psicoterapeuta SIPPR , parla di un preoccupante fenomeno che prende piede tra i giovani: il bullismo. «Il termine bullismo si riferisce a quelle azioni continuate e intenzionali che una persona, apparentemente più forte, compie a scapito di un’altra persona più fragile,...
  • “Maestre d’Italia”: Sante subito22 febbraio 2016 “Maestre d’Italia”: Sante subito C’è una categoria nel nostro Paese che a mio parere svetta in cima alle professioni più meritevoli, senza nulla togliere a nessun altro lavoro. Fino agli anni Settanta i ragazzi erano educati dalla famiglia, dalle parrocchie, dalle sezioni di partito (dei grandi partiti) e dalle maestre. L’aut...
  • Chi sono e cosa faranno i social-comunicatori del governo Renzi28 maggio 2016 Chi sono e cosa faranno i social-comunicatori del governo Renzi Tra Palazzo Chigi e le varie strutture ministeriali c'è un team di comunicatori che lavora per rendere le istituzioni sempre più presenti sui social network. Si chiama #PAsocial e si è costituito negli ultimi mesi con un obiettivo fondamentale: rendere queste piattaforme uno strumento in più attr...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>