Camicia alla coreana: da dove viene questa moda

Oggi la camicia con il colletto alla coreana rappresenta uno dei capi più eleganti, nonché uno di quelli che va per la maggiore. Eppure si parla di tutto fuorché di una novità, perché questa camicia è anche uno dei capi vintage più apprezzati del nostro tempo. D’altronde non potrebbe essere altrimenti, considerando le peculiarità che la rendono così accattivante dal punto di vista estetico. Per non parlare poi del tono esotico che le appartiene, anche se oramai sfumato, dato che è entrata da decenni nel guardaroba di tutti gli italiani. Ma vi siete mai chiesti da dove proviene la moda della camicia alla coreana? Cercheremo di capirlo in questo articolo, approfondendo anche le sue caratteristiche principali e i modi per indossarla.

 La storia della camicia alla coreana

Le origini di questo colletto sono molto antiche e risalgono addirittura alla dinastia Ming in Manciuria (dunque intorno al 1400). Da quando venne introdotta, la camicia coreana divenne un autentico must per la moda del tempo. Al punto che lo stesso Mao Tse Tung, stregato dal capo in questione, ordinò ai sarti di confezionare vere e proprie linee di abbigliamento con questo particolarissimo colletto. In realtà la storia del colletto coreano contempla tante altre tappe importanti. Il suo successo divenne internazionale intorno alla metà del ‘900, per merito del primo ministro indiano Nehru, e in seguito venne consacrato dai musicisti dei Beatles, che lo resero un simbolo della cultura Hippie. Image_camicia alla coreana moda

 Le caratteristiche del colletto coreano

Come detto pocanzi, la camicia con collo coreano possiede alcune peculiarità speciali che la rendono unica nel panorama della moda. La presenza di una banda sottile, che va a rimpiazzare il classico collo, trasforma questa camicia in un capo molto più confortevole e fresco, perfetto dunque per il periodo estivo. Niente alette né anima interna, ma se ne trovano tantissime varianti, come si può notare ad esempio guardando l'ampio catalogo online dedicato alle camicie alla coreana presente sul sito di YOOX. Troviamo ad esempio il band collar standard, insieme al mandarin collar, più alto e più indicato per un outfit elegante. Una seconda variante è la coreana senza asola che, al contrario, viene pensata per un look casual. Altre opzioni sono il colletto smussato, quello aperto e il cosiddetto “colletto Nehru”, che si trova nei cappotti e nelle giacche. Image_camicia alla coreana moda

 Come indossare la camicia alla coreana

La camicia con colletto alla coreana è perfetta per un look casual ma comunque ricercato, meglio se si sceglie un tono classico come l’azzurro o il bianco e un materiale sostenibile come il lino o il cotone. Per chi invece desidera un look prettamente casual, da impiegare ogni giorno, ecco la camicia con tessuto in stile stropicciato e con bande verticali, da indossare con i jeans e senza infilare l’orlo nei pantaloni. Questa camicia può essere indossata anche con gli shorts, per un look prettamente da spiaggia, o in alternativa con i pantaloni chino e le sneakers. La scarpa perfetta per un outfit elegante con camicia e blazer, invece, è il classicissimo mocassino. Infine, ricordatevi che questo tipo di camicia non va mai indossata con la cravatta.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>