Il ritorno dei G34

01/06/11 - GIROVELA 011 NONOSTANTE IL GRANDE IMPEGNO PROFUSO IN QUEST'ULTIMO MESE, LE DELUDENTI DECISIONI DEI POSSIBILI SPONSOR E IL RITIRO DI QUALCHE CONCORRENTE GIA' DATO P..CONTINUA Annunciava così Cino Ricci nel suo sito alla vigilia della partenza del Girovela 2011 decretando la fine dell'originale regata velica, con percorso tutta l'Italia. Partenza da Trieste e arrivo Liguria/Toscana e viceversa. Una manifestazione tanto amata quanto odiata da tutti i velisti con delle caratteristiche tutte sue: Un'unica flotta di barche tutte uguali che permettevamo un vero confronto ad armi pari per tutti. Armi pari che non si sono mai trovate neanche nel più rigido monotipo dove, giusto per fare un esempio, chi ha più budget ha la barca e le vele più nuove. Qui le barche le forniva Cino Ricci con gli stessi materiali per tutti, materiali che, potevano piacere o non piacere, nuovi o vecchi, erano uguali per tutti. Partecipavano i velisti professionisti e i velisti delle scuole vela. Tu, velista della Domenica, ti ritrovavi ad ingaggiarti (quando ci riuscivi) con Vascotto, Bressani, Bruni, Pelaschier ecc. Stare assieme a loro ti faceva credere di essere anche tu un velista forte. Il più banale dei percorsi natura con regate a tappe che toccavano vari porti della penisola con tappe che variavano dalle 30 alle 150/200 miglia, alternate a bastoni disputati nelle sedi di tappa. Più di cento persone che si muovevano di tappa in tappa, gli equipaggi in barca, gli shore[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>