All’Invernale di Gallura la buriana decreta il “fine lavori”

In maniera diametralmente opposta dalle previsioni che assicuravano un anticipo di estate per l'Italia del centro-sud, ieri ad Olbia si è svolta la consueta regata dell'invernale di Gallura. Già dalla mattina un cielo uggioso e un forte tasso di umidità facevano prevedere che l'estate dovrà ancora aspettare. Poi, poco a poco la giornata si schiarita con un debole vento prima da grecale e poi da libeccio. A quel punto il Comitato di Regata, presieduto da Marcello Solinas e coadiuvato da Gino Muzzoni e Marco Frulio, ha dato la partenza della 5^ regata del campionato con un vento di inensità di circa 15 nodi. Parte subito in testa I Vezzi miei dei Fratelli Spano (timonato da Antonello Spano) seguito da Bernie di Peppino Rossi e timonato da Angelo Usai. Subito a ruota Robeljò di Edoardo Vivarelli e Berenice di Alberto Roggero. La prova costiera, la cui lunghezza prevista era di 10 miglia, parte così tranquilla sino alla boa di disimpegno e prosegue sino all'ultimo dei quattro lati previsti quando il vento, che piano piano era calato sino a 10 nodi, rinforza all'improvviso con raffiche che superano i 40 nodi. Queste condizioni mettono in difficoltà sia i partecipanti che il Comitato di Regata che non ha altre soluzioni che annullare la regata rimandando tutti in banchina. Ad attendere i regatanti a terra c'era il pranzo offerto dal Circolo Nautico Olbia (organizzatore della regata odierna) e così tutti i velisti si sono trovati sorridenti di fronte ad un "piatto di [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>