Nell’urina scoperti biomarcatori dell’obesità infantile

Nell’urina scoperti biomarcatori dell’obesità infantile
Il sovrappeso e l’obesità sono due problemi che stanno diventando vere e proprie emergenze sociali di livello mondiale. Il dato sconcertante è che il sovrappeso e l'obesità sono ormai emergenze anche infantili, con adolescenti che vanno in contro a malattie correlate anche molto gravi. L’obesità è infatti un importante fattore di rischio di malattie croniche e, in età pediatrica, si associa ad una precoce insorgenza di patologie dell’età adulta come diabete di tipo 2, ipertensione arteriosa e iperlipidemie. E i meccanismi metabolici con cui l’adiposità precoce può indurre queste malattie cronico-degenerative non sono ancora del tutto chiari. I “Vocs” Anche per questo il contributo arriva dall’Istituto di scienze dell’alimentazione del Consiglio nazionale delle ricerche (Isa-Cnr) di Avellino appare come un importante passo in avanti contro l'obesità. Non è un caso che il lavoro abbia meritato la pubblicazione su Scientific Reports, rivista del gruppo Nature. «Abbiamo analizzato campioni di urine di bambini appartenenti alla coorte italiana di un progetto pilota di cui siamo partner, I. Family», spiega Rosaria Cozzolino dell’Isa-Cnr. «I risultati iniziali hanno già permesso di evidenziare per la prima volta che nelle urine di bambini sovrappeso o obesi il profilo dei composti organici volatili (Vocs), prodotti nei normali processi metabolici dal nostro organismo, è significativamente differente, dal punto di vista qualitativo, da quello [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>