Anche Enrico Ruggeri e J-Ax passano a Soundreef. Siae sul piede di guerra

Anche Enrico Ruggeri e J-Ax passano a Soundreef. Siae sul piede di guerra
Enrico Ruggeri Anche Enrico Ruggeri e J-Ax hanno lasciato la Siae (Società Italiana Autori Editori) per far gestire invece i propri diritti d'autore alla startup Soundreef, raggiungendo così i colleghi Fedez, Rovazzi, Gigi D’Alessio e il maestro Maurizio Fabrizio (si veda qui il comunicato stampa su Ruggerie quello su J-Ax). Ma Siae non demorde e nei giorni scorsi ha presentato due esposti all’Agcom, sostenendo che Soundreef non può operare su suolo nazionale. In effetti, la liberalizzazione del settore, introdotta dal recente Decreto Fiscale, è stata annunciata a gran voce, ma è in realtà solo parziale, in quanto apre il mercato italiano dell’attività di gestione dei diritti d’autore ai soli organismi no profit di gestione collettiva analoghi a Siae (quali ad esempio Sacem, Sabam, ecc.), lasciando invece fuori dai giochi della concorrenza gli enti privati a natura commerciale (quali appunto Soundreef). Lo hanno già ricordato a inizio novembre Barbara Sartori, in collaborazione con Matteo Roiz, di CBA Studio Legale e Tributario, in un loro commento sul tema per BeBeez. Secondo quanto era stato anticipato dal Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri, il Decreto Fiscale 2018 (D.L. 16 ottobre 2017, n. 148, in G.U. 16.10.2017, n. 242) avrebbe infatti determinato la cessazione del monopolio legale durato oltre 70 anni in capo alla Siae, in favore di una liberalizzazione del settore della gestione dei diritti d’autore. La lettura atten[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>