Invoice trading, Fifty si apre a terzi investitori. Alle spalle un track record da 100 mln con Groupama sgr

Invoice trading, Fifty si apre a terzi investitori. Alle spalle un track record da 100 mln con Groupama sgr
C'è una nuova piattaforma fintech di invoice trading che si apre al mercato in Italia. Si chiama Fifty e ha alle spalle già un track record di oltre 100 milioni di euro in poco più di un anno, perché sinora ha lavorato per il Supply Chain Fund gestito da Groupama Am sgr e operativo dal novembre 2016 appunto nell'acquisizione di fatture commerciali da pmi preventivamente identificate tramite accordi di reverse factoring di filiera, stretti con aziende debitrici di medie e grandi dimensioni. Il  fondo, gestito in prima persona da Alberico Potenza, direttore generale di Groupama sgr, è infatti un veicolo di direct lending specializzato nell’acquisto di fatture commerciali, tutte operazioni che sono passate tramite la piattaforma fintech sviluppata da Fifty, startup fondata da Michele Ronchi e partecipata da Groupama Am sgr e da Tesi Square spa. Ronchi ha spiegato a BeBeez che "la piattaforma consente l’acquisizione automatica dei crediti, direttamente dai sistemi delle pmi che cedono le fatture. Il flusso di dati è processato in pochi minuti per la verifica di eventuali anomalie, il calcolo dell’importo esatto del bonifico e la sua predisposizione in favore della pmi in questione. Un processo quindi ben più efficiente e veloce di quello offerto dalle piattaforme dei grandi factor, che di norma richiedono l'inserimento manuale di ciascuna fattura da parte del cedente". Nel dettaglio, ha aggiunto Ronchi, "a oggi su Fifty sono state processate olt[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>