Le ultime novità di Leonardo dal salone Dsei

Le ultime novità di Leonardo dal salone Dsei
Doppia selezione per Leonardo da parte del ministero della Difesa britannico nell'ambito del salone Dsei in corso a Londra. La prima commessa del Defence Science and Technology Laboratory (Dstl) prevede la collaborazione tra l'ex Finmeccanica e la francese Thales, e riguarda dimostrazione, nel corso di una campagna di test che avrà luogo nei primi mesi del 2018, di un sistema avionico di protezione a infrarossi che le due società stanno realizzando insieme. Attualmente sono in corso infatti le attività di sviluppo finalizzate a integrare due dei prodotti più avanzati delle aziende: il sistema di allerta “Elix‐IR” di Thales e il sistema Dircm (Directed Infra‐Red Counter‐Measure) “Miysis” di Leonardo. La seconda commessa, anch'essa proveniente dal Dstl del governo di Sua Maestà, prevede per il Gruppo di piazza Montegrappa la guida di un team di aziende del Regno Unito che lavoreranno su un progetto per la protezione dei veicoli dell’Esercito Uk . Le ultime novità La notizia della doppia commessa arriva dallo showcase Dsei (Defence and security equipment international) in scena in questi giorni a Londra dove oggi è atteso l'arrivo dell'ad Alessandro Profumo. Nel corso del salone, l'ex Finmeccanica ha già ufficializzato l'accordo con Discovery Air Defence Services e Inzpire per partecipare alla gara Asdot (Air Support to Defence Operational Training) della Difesa britannica, un contratto con Ruag Aviation per la fornitura del radar Seaspray 5000E [...]

Articoli correlati

  • I consigli di Pier Francesco Guarguaglini a Leonardo nell’intesa Fincantieri-Stx11 ottobre 2017 I consigli di Pier Francesco Guarguaglini a Leonardo nell’intesa Fincantieri-Stx Fincantieri azionista al 35% delle attività di Leonardo nel settore dell'elettronica e degli armamenti per le navi militari. È questa la proposta di Pier Francesco Guarguaglini (per tre anni ad di Fincantieri e per nove a capo di Finmeccanica), spiegata nell'intervista uscita oggi sul Fatto Quoti...
  • Leonardo-Finmeccanica, Avio, Elettronica. Cosa è successo al salone di Le Bourget20 giugno 2017 Leonardo-Finmeccanica, Avio, Elettronica. Cosa è successo al salone di Le Bourget È stato un battesimo del fuoco quello di Alessandro Profumo al salone aerospaziale di Le Bourget, in scena questa settimana a Parigi. Il nuovo ad di Leonardo, al suo debutto in un contesto internazionale, ha incontrato anche il ministro della Difesa Roberta Pinotti, giunta in visita al padiglione...
  • Configurazione finale per software 2B e 3i dell’F-3510 maggio 2016 Configurazione finale per software 2B e 3i dell’F-35 E’ stato completato, da parte del Joint Program Office (JPO), lo sviluppo del software Block 2B e 3i dell’F-35. A darne notizia, il JPO. Il software sarà utilizzato dall’US Air Force per dichiarare l’Initial Operational Capability, prevista per quest’anno, con qualche mese di ritardo sulla tabell...
  • Leonardo, contratto con la Difesa UK per l’addestramento AW159 Wildcat9 gennaio 2017 Leonardo, contratto con la Difesa UK per l’addestramento AW159 Wildcat Leonardo-Finmeccanica ha firmato con il ministero della Difesa (MoD) del Regno Unito un contratto del valore di circa 320 milioni di euro (271 milioni di sterline) per l'estensione di cinque anni della fornitura di servizi di supporto e addestramento gli AW159 Wildcat impiegati dall’Esercito e da...
  • Primo lancio del 2017 per Ariane 515 febbraio 2017 Primo lancio del 2017 per Ariane 5 Il 2017 si apre con un nuovo successo per il lanciatore europeo Ariane 5: i due satelliti per telecomunicazioni, SKY Brasil-1 e Telkom 3S, sono stati posizionati correttamente in orbita. Il volo VA235 è partito dal Centro Spaziale europeo di Kourou, in Guyana Francese alle 18:39 ora locale di ier...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>