Endometriosi, 900 chirurghi trasformano Castel dell’Ovo in una clinica

Endometriosi, 900 chirurghi trasformano Castel dell’Ovo in una clinica
Per tre giornate (dal 14 al 16 settembre, in occasione del 17° congresso internazionale) Napoli diventa capitale della lotta all’endometriosi. Storia e tecnologia si fonderanno infatti a Castel dell’Ovo nel corso della tre giorni per una full immersion che vedrà protagonisti più di 900 chirurghi ginecologi provenienti da 52 Paesi del mondo. Per la prima volta il castello, uno dei simboli della città di Napoli, ospiterà un congresso scientifico con supporti altamente tecnologici e sofisticati: trasmissioni audio e video in diretta dalla clinica Ruesch, proiezioni in 3D e dibattiti interattivi realizzati grazie ad un sofisticato sistema intranet e che renderanno questo congresso un evento unico nel suo genere. La patologia Quello dell’Endometroisi è certamente un argomento di particolare attualità se si considera la prevalenza attuale è stimata in circa 176 milioni di donne nel mondo. La patologia colpisce infatti fino al 17% delle donne in età riproduttiva e la prevalenza sale al 47% nelle pazienti con problematiche di infertilità. Parlare di endometriosi è fondamentale: purtroppo l’insufficiente conoscenza dell’argomento, da parte delle donne da un lato e della comunità medica dall’altro si correla ancora oggi con un ritardo diagnostico medio di circa 9 anni dall’insorgenza dei sintomi, e questo non solo nello scenario italiano ma internazionale. L’aspetto più grave è che una scarsa conoscenza del fenomeno può spesso indirizzare a diagnosi[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>