Yoga e meditazione, 25 minuti rilasciano endorfine e attivano energia

Yoga e meditazione, 25 minuti rilasciano endorfine e attivano energia
Sempre più spesso di sente parlare dei suoi effetti positivi, da qualche anno lo conferma anche la scienza. Con yoga e meditazione mindfulness cresce l'energia e migliorano le funzionalità cerebrali. Bastano soltanto 25 minuti al giorno per vedere gli effetti sulle funzioni cosiddette esecutive, correlate alla soluzione di problemi, sul comportamento legato al raggiungimento degli obiettivi, sulla capacità di controllo delle emozioni e degli impulsi, oltre che dei pensieri e delle azioni ripetitive. A evidenziarlo sono i dati di uno studio dell'Università di Waterloo, in Canada. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Mindfulness. Gli studiosi hanno preso in esame 31 studenti, che hanno completato 25 minuti di Hatha yoga, 25 minuti di meditazione mindfulness e 25 minuti di lettura tranquilla (un compito di controllo) in ordine casuale. Hanno scoperto che in chi svolgeva le attività di yoga e meditazione miglioravano le funzioni cerebrali, in particolare quelle di tipo esecutivo, misurate su una scala apposita. Non solo: a migliorare erano anche i livelli di energia, ma in questo caso lo hatha yoga offriva più vantaggi rispetto alla mindfulness. "Ci sono una serie di teorie sul perché gli esercizi fisici come lo yoga migliorano i livelli di energia e le prestazioni nei test cognitivi - evidenzia Kimberley Luu, autrice principale dello studio - queste includono il rilascio di endorfine, un aumento del flusso sanguigno nel cervello e una riduzione di focalizzazione s[...]

Articoli correlati

  • Il pesce è alleato del cuore, ma attenzione ai contaminati9 maggio 2017 Il pesce è alleato del cuore, ma attenzione ai contaminati Il pesce contiene acidi grassi omega 3, in grado di ridurre il rischio di aritmie, diminuire i livelli di trigliceridi nel sangue, rallentare la progressione della placca aterosclerotica e ridurre leggermente la pressione. A ribadire le sue proprietà nutritive essenziali per il benessere umano è ...
  • Dislessia: il videogioco che insegna a leggere ai bimbi20 luglio 2017 Dislessia: il videogioco che insegna a leggere ai bimbi In casi di dislessia, l'uso di particolari videogiochi stimola e velocizza la capacità di lettura anche nei bambini di madrelingua inglese, migliorando non solo l'attenzione visiva, ma anche la memoria verbale. Ad affermare questa tesi è uno studio condotto da un team di giovani ricercatori, tra ...
  • Dormire poco fa ingrassare. Sport aiuta a regolare il sonno3 luglio 2017 Dormire poco fa ingrassare. Sport aiuta a regolare il sonno C'è a chi piace fare allenamento a casa senza attrezzi appena sveglio o andare a correre la mattina, magari anche a stomaco vuoto. Ci sono, invece, quelli che rimandano la sveglia almeno tre volte e a cui piace restare a letto anche se ormai sono svegli. La scienza cosa dice a riguardo? Sicura...
  • La guerra e le “ferite invisibili” sui bimbi. In Siria uno su 4 ha problemi mentali.7 marzo 2017 La guerra e le “ferite invisibili” sui bimbi. In Siria uno su 4 ha problemi mentali. La guerra, la distruzione, la morte, la paura, segnano per sempre la vita dei bambini. Un dramma che interessa molte zone del mondo, dove i bimbi crescono (quando ce la fanno) nel terrore e nella disperazione. A sei anni dall’inizio del conflitto in Siria, sono 5,8 milioni i bambini che vivono a...
  • In 34 banche del latte materno una nuova tecnica tutta italiana1 aprile 2017 In 34 banche del latte materno una nuova tecnica tutta italiana Arriva una nuova tecnica nella pastorizzazione del latte umano donato alle Banche del Latte che consente di preservare molte più proprietà nutrizionali e biologiche del latte materno. Quest'ultimo è indispensabili per la sopravvivenza e la crescita dei neonati prematuri. Il nuovo metodo di pastor...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>