Italia e Francia verso l’intesa Fincantieri-Stx-Naval

Italia e Francia verso l’intesa Fincantieri-Stx-Naval
Un passo positivo in vista del bilaterale del 27 settembre, a Lione. E’ la versione che arriva dal governo dopo la riunione di ieri. La partita Fincantieri-Stx è dunque giunta agli ultimi minuti. Ieri pomeriggio, intorno alle 18, il ministro dell’Economia francese, Bruno Le Maire ha incontrato il suo omonimo italiano Piercarlo Padoan, accompagnato dal responsabile dello Sviluppo Carlo Calenda. Un vertice durato poco più di un’ora, sotto molti aspetti decisivo per mandare in porto la creazione di un gigante della cantieristica navale civile e militare (qui il focus sul progetto) sotto il controllo congiunto di Francia e Italia e costituito da Stx, Fincantieri e Naval Group (controllata al 62% dallo Stato francese e al 35% da Thales). Che cosa si è detto? I tweet di Padoan e Calenda L’aspetto più rilevante è il timing. Quello che appare ormai sicuro è che entro il 27 settembre un’intesa arriverà. Di più, per quella data Emmanuel Macron e Paolo Gentiloni dovrebbero sottoscrivere l’accordo definitivo per la costituzione del nuovo polo navale. L’indicazione è arrivata via Twitter dagli stessi ministri italiani (qui e qui i due tweet). Calenda ha nella pratica assicurato un’intesa entro fine settembre, mentre Padoan ha parlato di passi in avanti e di “incontro costruttivo”. Insomma, Francia e Italia si sono prese del tempo, con la volontà di proseguire il confronto per arrivare a un’intesa di massima a Lione e utilizzare poi le settimane succe[...]

Articoli correlati

  • I consigli di Pier Francesco Guarguaglini a Leonardo nell’intesa Fincantieri-Stx11 ottobre 2017 I consigli di Pier Francesco Guarguaglini a Leonardo nell’intesa Fincantieri-Stx Fincantieri azionista al 35% delle attività di Leonardo nel settore dell'elettronica e degli armamenti per le navi militari. È questa la proposta di Pier Francesco Guarguaglini (per tre anni ad di Fincantieri e per nove a capo di Finmeccanica), spiegata nell'intervista uscita oggi sul Fatto Quoti...
  • Le mosse di Macron sulla difesa europea17 luglio 2017 Le mosse di Macron sulla difesa europea “La Francia è un Paese che lo strumento militare lo usa con costanza, e quindi servono fondi per mantenerlo”, dice Jean-Pierre Darnis (direttore del Programma Sicurezza, Difesa, Spazio dell’Istituto Affari internazionali, e professore associato all’Università di Nizza) commentando l’annuncio di E...
  • Il protagonismo di Macron sulla Libia25 luglio 2017 Il protagonismo di Macron sulla Libia Dopo l’incontro a Parigi con il presidente americano Donald Trump, Emmanuel Macron sembra ancora qualificarsi come neo-protagonista del panorama internazionale. Il presidente francese ha infatti invitato a Parigi il premier della Libia, Fayez Serraj, e il suo più forte antagonista, il comandante ...
  • Come rosica la Francia per la commessa vinta da Fincantieri e Finmeccanica in Qatar19 giugno 2016 Come rosica la Francia per la commessa vinta da Fincantieri e Finmeccanica in Qatar Sempre pronti tafazzianamente a enfatizzare indagini giudiziarie e spifferi esteri contro i colossi industriali nazionali. E sovente atarassici di fronte ai successi in terra straniera dei gruppi italiani che vincono la concorrenza agguerrita di società estere sponsorizzate senza tanti compliment...
  • Commessa Qatar, Pinotti: “Ha vinto il sistema Paese”17 giugno 2016 Commessa Qatar, Pinotti: “Ha vinto il sistema Paese” A pochi mesi dalla firma del contratto con il Kuwait per la fornitura al Paese in modalità governo-governo di 28 caccia Eurofighter, la Difesa italiana ha firmato un Memorandum of Understanding (MoU) per la cooperazione nel settore navale tra Italia e Qatar, a cui si sono aggiunti contratti con F...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>