La battaglia Usa-Russia su Deiz ez-Zour

La battaglia Usa-Russia su Deiz ez-Zour
L’alta tensione che pervade le relazioni russo-americane si sta surriscaldando in un punto geografico in cui le forze armate delle due potenze sono in contatto: la provincia siriana di Deir ez-Zour. Qui nelle ultime ore si sono moltiplicate le azioni da parte russa e americana e dei rispettivi alleati sul campo al fine di guadagnare prezioso terreno, sottraendolo alle ormai esangui forze del Califfato, che da quest’area proiettava una parte significativa della propria potenza. Deir ez-Zour è infatti un’area benedetta da notevoli risorse petrolifere ed è la porta di accesso al vicino Iraq, nel quale le unghie di Abu Bakr al-Baghdadi affondavano per bene sino alla débacle dello scorso luglio di Mosul, capitale del Califfato, e a quella di due settimane fa a Tal Afar, ultima ridotta delle bandiere nere in territorio iracheno caduta nel giro di sei giorni senza che i jihadisti effettuassero una seria resistenza. È ormai chiaro che le forze del Califfo, da un punto di vista sia militare che demografico ed economico, si concentrano nella provincia di Deir ez-Zour. Da qui l’accelerazione delle operazioni belliche delle due coalizioni a guida russa e americana. Approfittando degli accordi tra Washington e Mosca per l’instaurazione di zone di tregua in territorio siriano, l’esercito di Bashar al-Assad nel corso dell’estate ha proceduto ad una vera e propria cavalcata in direzione est, verso Deir ez-Zour, insieme alle milizie libanesi di Hezbollah e alle varie mili[...]

Articoli correlati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>