Galileo operativo e Telespazio firma un contratto per la sua gestione

Galileo operativo e Telespazio firma un contratto per la sua gestione
Oggi è una giornata storica per le attività spaziali dell’Europa e dell’Italia. Dopo la dichiarazione di inizio attività del sistema europeo di navigazione satellitare Galileo, la Commissione europea – responsabile del programma – ha ospitato oggi la firma di due importanti contratti che vedono l’industria italiana in posizione di rilievo. Il primo contratto del valore massimo di 1,5 miliardi di euro è stato siglato tra GSA (European GNNS Agency) e la joint venture Spaceopal (50% Telespazio – 50% DLR-Gfr). Riguarda le attività di gestione operativa dell’intero sistema Galileo per i prossimi dieci anni, sia nella parte di missione sia di controllo globale dei satelliti. I centri operativi sono in Abruzzo, presso il centro spaziale del Fucino di Telespazio e a Oberpfaffenhofen a Monaco di Baviera. Altri siti e stazioni di controllo sono distribuiti in tutto il globo e connessi dal Galileo Data Distribution Network. L’aggiudicazione del contratto è legata alla gara Galileo System Operator indetta dalla GSA. A firmare il contratto sono stati Carlo des Dorides, direttore esecutivo della GSA, Giuseppe Lenzo e Simon Plum, rispettivamente CEO e COO di Spaceopal Giuseppe Lenzo, CEO di Spaceopal, ha dichiarato: “Spaceopal è onorata e orgogliosa di essere stata scelta dalla GSA come gestore del sistema Galileo per i prossimi dieci anni. Insieme con i nostri azionisti DLR e Telespazio, e con il team dei nostri partner, abbiamo presentato una proposta aff[...]

Articoli correlati

  • Vi racconto le novità spaziali dell’Italia. Parla Pasquali (Leonardo-Finmeccanica)18 dicembre 2016 Vi racconto le novità spaziali dell’Italia. Parla Pasquali (Leonardo-Finmeccanica) Conversazione di Formiche.net con Luigi Pasquali, direttore del settore Spazio di Leonardo-Finmeccanica e amministratore delegato di Telespazio.
  • Cresce la costellazione Galileo. Quattro satelliti in orbita con Ariane 518 novembre 2016 Cresce la costellazione Galileo. Quattro satelliti in orbita con Ariane 5 Il lanciatore Ariane 5 ha portato in orbita quattro satelliti di Galileo, il sistema di navigazione e localizzazione satellitare europeo alternativo all'americano GPS. Partito regolarmente alle 14:06 di ieri dal Centro Spaziale europeo di Kourou, in Guyana francese, il volo VA233 è stato il sesto...
  • Il colonnello Puri nuova autorità per il PRS Galileo14 giugno 2016 Il colonnello Puri nuova autorità per il PRS Galileo Paolo Puri è la nuova Autorità nazionale responsabile per il Public Regulated Service (PRS) del Programma Galileo. Il colonnello dell'Aeronautica militare, Consigliere militare aggiunto del Presidente del Consiglio con funzioni vicarie, eserciterà le competenze relative al Programma europeo Galil...
  • Exomars 2020. Esa e Tas firmano accordo a Roma16 dicembre 2016 Exomars 2020. Esa e Tas firmano accordo a Roma Sottoscritto oggi il contratto Exomars sulla base del quale nel 2020 l’Europa tornerà su Marte alla ricerca della vita nel suo sottosuolo grazie alla trivella prodotta da Leonardo che arriverà a due metri di profondità. A mettere la firma sul sostanzioso documento sono stati David Parker, diretto...
  • Leonardo, gli ultimi sviluppi tra Galileo, Mbda e nuove commesse19 dicembre 2016 Leonardo, gli ultimi sviluppi tra Galileo, Mbda e nuove commesse La vittoria della gara per il sistema satellitare Galileo, le ultime commesse in Cina, Usa e Canada, e i dubbi degli inglesi di Bae sull’eventuale cessione della quota di Leonardo in Mbda ad Airbus. Ecco cosa è successo negli ultimi giorni per il gruppo dell’aerospazio e della difesa guidato da M...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>