Il dossier spazio per la nuova leader del Miur Valeria Fedeli

Il dossier spazio per la nuova leader del Miur Valeria Fedeli
Tra i dossier sul tavolo del prossimo presidente del Consiglio Paolo Gentiloni c’è anche lo spazio, settore che sarà seguito in particolare dal nuovo ministro dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, che prende il posto di Stefania Giannini, la quale aveva conseguito risultati ragguardevoli per il comparto, come rimarcato da Formiche.net. Un settore – quello spaziale – rilevante per l’Italia e per lo sviluppo di una filiera industriale in grado di dare prestigio e sviluppo a livello internazionale. Dall’ultima ministeriale dell’Agenzia spaziale europea (Esa) sono giunte buone notizie per il nostro Paese. Conferme di progetti che richiederanno tutto l’impegno del sistema-Paese per raggiungere risultati di rilievo e continuare ad essere partner ricercati a livello internazionale, secondo gli addetti ai lavori, che dunque si attendono da Fedeli un’attenzione non secondaria al dossier spazio. Tra i settori di maggiore interesse c’è sicuramente quello dei lanciatori. Avio, l’azienda di Colleferro, sta già lavorando alle nuove versioni del Vega (Vega C e Vega E) che costituiranno punto di riferimento per la messa in orbita di costellazioni satellitari e piccoli satelliti. Il volo inaugurale di Vega C è previsto per il 2019. L’anno successivo sarà invece la volta di Exomars, il programma europeo per Marte. L’Italia partecipa con un sostanzioso 45% e tra le principali attività affidate al nostro Paese (e a Leonardo-Finmecc[...]

Articoli correlati

  • Verso la ministeriale Esa. Parla Battiston28 novembre 2016 Verso la ministeriale Esa. Parla Battiston La riflessione che il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston ha affidato alle pagine della nostra rivista per spiegare le posizioni che l'Italia sosterrà alla prossima ministeriale Esa in programma a Lucerna il 2 dicembre La prossima ministeriale dell’Agenzia spaziale europe...
  • Ministeriale Esa, bilancio positivo per l’Italia5 dicembre 2016 Ministeriale Esa, bilancio positivo per l’Italia L’Italia esce soddisfatta dalla due giorni di incontri della ministeriale dell’Agenzia spaziale europea in cui è stato approvato lo stanziamento di 10,3 miliardi di euro ed è stata siglata una serie di risoluzioni tra cui “Towards Space 4.0 for a United Space in Europe”, “Level of Resources for t...
  • Il giorno di Juno4 luglio 2016 Il giorno di Juno Dopo un viaggio di quasi cinque anni, iniziato il 5 agosto 2011, e di circa tre miliardi di chilometri, Juno è arrivata a destinazione. Alle 20:53 del 4 luglio 2016 (5:53 italiane), JUpiter Near-polar Orbiter è entrata correttamente nell’orbita del pianeta più grande del Sistema Solare con una de...
  • Juno è a destinazione4 luglio 2016 Juno è a destinazione Dopo un viaggio di quasi cinque anni, iniziato il 5 agosto 2011, e di circa tre miliardi di chilometri, Juno è arrivata a destinazione. Alle 20:53 del 4 luglio 2016 (5:53 italiane), JUpiter Near-polar Orbiter è entrata correttamente nell’orbita del pianeta più grande del Sistema Solare con una de...
  • Primo lancio del 2017 per Ariane 515 febbraio 2017 Primo lancio del 2017 per Ariane 5 Il 2017 si apre con un nuovo successo per il lanciatore europeo Ariane 5: i due satelliti per telecomunicazioni, SKY Brasil-1 e Telkom 3S, sono stati posizionati correttamente in orbita. Il volo VA235 è partito dal Centro Spaziale europeo di Kourou, in Guyana Francese alle 18:39 ora locale di ier...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>