Evangelizzazione, bene comune e senso etico. I consigli di Papa Francesco a prelati e politici

Evangelizzazione, bene comune e senso etico. I consigli di Papa Francesco a prelati e politici
Non solo ai giovani. A Rio i consigli di Papa Francesco si rivolgono oggi prima al clero e poi alla classe dirigente. I sacerdoti non devono "rinchiudersi" nelle parrocchie ma "uscire" per evangelizzare coloro che sono lontani e "andare nelle favelas per cercare e servire Cristo", è l'invito di Bergoglio rivolto durante la messa nella Cattedrale di San Sebastiano a Rio de Janeiro. Parole non nuove per i prelati, ma che Francesco non perde occasione di rinnovare. "Non si tratta di aprire semplicemente la porta per accogliere, occorre uscire dalla porta per cercare ed incontrare" ha spiegato il Pontefice, citando madre Teresa di Calcutta: "Dobbiamo andare molto fieri della nostra vocazione, che ci dà la possibilità di servire Cristo attaverso i poveri. E' nelle favelas che dobbiamo andare a cercare e servire Cristo, dobbiamo andare nelle loro case come un sacerdote va all'altare, con gioia". L'attività pastorale va pensata "partendo dalla periferia, da coloro che sono più lontani, da coloro che abitualmente non frequentano la parrocchia: anch'essi sono invitati alla mensa del Signore", ha ricordato il Papa, sottolineando come i cristiani debbano "privilegiare la cultura dell'incontro" ma senza cadere nella "presunzione di voler imporre le nostre verità". "Purtroppo si è venuta a creare una cultura dell'esclusione, del rifiuto: non vi è più posto per gli anziani o per i bambini non voluti. A volte sembra che per alcune persone i rapporti umani siano regolati da [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>