Al-Sarraj e la legittimazione europea

Al-Sarraj e la legittimazione europea
L'Unione Europea prosegue l'opera di legittimazione del governo libico di accordo nazionale (Government of National Accord – GNA) presieduto da Fayez al-Sarraj. Il Consiglio dell'Unione Europea, riunitosi lunedì sotto la presidenza dell'Alto rappresentante Federica Mogherini nella formazione dei ministri degli esteri e della difesa, ha espresso chiaramente il pieno appoggio al governo recentemente giunto a Tripoli. Nella nota rilasciata, il Consiglio riconosce “il coraggio e la determinazione” di al-Sarraj, pur ribadendo la necessità di un processo che sia realmente inclusivo. I ministri europei tornano così a rafforzare il riconoscimento da parte della comunità internazionale nei confronti di un governo che difatti non è mai stato investito formalmente dal parlamento libico. Il Consiglio dei ministri dell'Ue ha affermato di riconoscere il GNA come “il solo governo legittimo”, al quale fornire ogni supporto necessario su sua richiesta. La prospettiva europea continua in questo modo ad allinearsi a quanto sostenuto dall'Onu che già a dicembre 2015, con la risoluzione 2259 del Consiglio di Sicurezza, riconosceva nel Consiglio di Presidenza di al-Sarraj il futuro governo di unità nazionale. Le dichiarazioni dei vertici europei sono le stesse da mesi, ma forse questa volta c'è davvero qualcosa in più. I ministri hanno espresso l'intenzione di far seguire alle parole i fatti, assicurando “misure immediate e sostanziali a supporto del GNA e del popolo lib[...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>